Genisi.com ti regala un BUONO SCONTO DEL 10% sul primo acquisto! Registrati subito!
Chiudi

Registrati subito! Genisi.com ti regala un BUONO SCONTO DEL 10% sul primo acquisto!

Chiudi

Precauzioni per l’uso e la pulizia delle perle

Le perle sono gemme che possono durare a lungo solo se colui o colei che le utilizza ne fa un uso attento e segue poche regole.
Abbiatene quindi la stessa cura ed attenzione che avreste per un capo di cachemire o seta! Si suppone questi tessuti preziosi e delicati non vengano mai lavati a temperature elevate ne tantomeno si usino detergenti troppo aggressivi. Non per questo ci priviamo del piacere di indossarli.
Il concetto è il medesimo anche quando usiamo delle perle.
Non c’è da avere timore ma solo rispetto di alcune basilari regole per l’uso e la cura:

Le perle possono essere conservate in qualsiasi luogo della casa, avvolte in un tessuto morbido e liscio o nelle confezioni adeguatamente studiate e preparate da per la loro conservazione.
Se lo desiderate, conservate le perle in sacchetti di pelle avendo però l’accortezza di verificare che si tratti di pelle naturale, perché quella trattata con coloranti può cedere alcune sostanze nocive ed influire sul colore e la lucentezza.
Se il sacchetto è di pelle naturale, grazie alla sua capacità di traspirazione, farà si che le perle mantengano meglio che in ogni altro “contenitore” la loro percentuale di acqua (dal 2 al 4%) e evitando la disidratazione classica che avviene su perle riposte in sacchetti di poliestere o di seta.

E’ importante reinfilare periodicamente - almeno una volta l’anno - il proprio filo di perle affinché l’interno delle perle forate sia sempre pulito e privo di scorie, prodotte da polvere, sudore, cosmetici o profumi, che possono intaccare la perla dall’interno.
Al momento della reinfilatura sarà anche possibile controllare lo stato di conservazione delle perle in modo da poter sostituire quelle rovinate, mantenendo una uniformità di dimensione e colore nel filo.

Per pulire un filo di perle coltivate è necessario immergere il filo, senza disfare i nodi, in una bacinella d’acqua tiepida in cui ci sia il 10% di sapone neutro, preferibilmente lanolina e lasciarlo per 5/10 minuti.
E’ necessario strofinare con delicatezza ogni singola perla, con il rispettivo nodo che la divide, con uno spazzolino dalle setole naturali molto morbide.
Dovrete immergere nuovamente per altri 10 minuti il filo in acqua tiepida pura e ripetere la pulizia con lo spazzolino.
Dopo averlo asciugato con un panno di cotone, lasciate il filo su una superficie piana e senza polvere per almeno 24 ore.
Se dopo questo tempo il filo non è perfettamente bianco, sarà necessario sfilare con delicatezza le perle e reinfilarle con un filo nuovo. Nell’operazione di sfilatura è necessario sfilare le sfere una ad una per non perdere la sequenza originaria.

Vi ricordiamo che alterazioni allo stato originale del prodotto possono verificarsi qualora uno o più d’uno dei consigli di seguito sopradescritti non vengano rispettati.