collana di perle Genisi Pearls

Se dovessimo identificare i gioielli di perle per eccellenza, sicuramente menzioneremmo in primis gli orecchini di perle (il classico modello a lobo), i bracciali, ma soprattutto le collane di perle e i pendenti, molto amati e diffusi in diverse lunghezze, colori e forme.

Collana di perle Genisi Pearls
Collana doppia con perle d’acqua dolce AA

Filo di perle o giro di perle?  

Quante tipologie di collane con perle esistono? 

 

Molti sono i modelli di collane di perle oggi in commercio, ma in linea di massima potremmo distinguerli secondo 3 criteri generali.

1. In base alla lunghezza:

La collana a “Collare” (30-35 cm) può essere composta da un solo giro di perle o più spesso da 3 o 4 fili di perle; aderisce perfettamente al collo ed è consigliata con scolli abbondanti in quanto esalta particolarmente il decolletè.

La collana “Girocollo” (35-40 cm) rimane anch’essa aderente al collo, ma alla base della gola e risulta più o meno elegante a seconda del look a cui la si abbina.

Collana “Principessa” (un po’ più lunga del girocollo 40-45 cm ) è molto amata dalle spose, ma si presta benissimo anche in inverno su maglioni e camicie accollate.

Il Matinèe è una collana di perle medio-lunga (50-55 cm) assicura un’inconfondibile eleganza anche su un abbigliamento casual.

La collana “Opera” (70-80 cm) è il simbolo della sensualità per eccellenza, in grado di rendere femminile anche un look “maschile”.

La collana lunga simil “Chanel” detta anche “Rope” è volutamente un’estremizzazione che regala un fascino unico; un gioiello molto versatile e di grande personalità.

2. In base al colore delle perle:

Dalla classica collana di perle bianche (di fiume o di mare) fino alla particolarissima collana di perle Tahiti, passando per le varie sfumature di colore che vanno dal rosa, al gold, al grigio.

3. In base a dimensioni e forma delle perle:

Possiamo spaziare da collane di perle piccolissime (o microperle), spesso realizzate con perle d’acqua dolce, fino a collane di perle anche molto grandi, nel caso delle perle dei Mari del Sud. 

Ma non parliamo solo di dimensioni, anche la forma delle singole perle è importante. 

Come sappiamo la difficoltà nel creare una bella collana di perle sta nel riuscire ad accostare perle il più simili tra loro, il che -trattandosi di prodotti naturali e non creati artificialmente- non è affatto semplice.

Le perle più rare (e quindi anche più preziose) sono quelle perfettamente rotonde, a seguire le perle semirotonde e quindi le barocche, dalla caratteristica forma irregolare.

collana di perle di fiume genisi pearls
Collana di perle d’acqua dolce AA con chiusura in argento

Collana di perle: significato e stile 

I gioielli in generale non possono che avere a che fare con la gioia, dettagli preziosi che adornano il corpo e ne risaltano le forme.

Una collana di perle, così come anche altri gioielli “pendenti” ha da sempre un forte significato sensuale.

In passato le collane venivano indossate non solo per uno scopo decorativo, ma anche come amuleti, per esaltare la fertilità femminile, come simbolo di forza in battaglia o per “incoronarne” un vincitore, nonché per ostentare vigore o prestigio sociale.

Il significato di una collana di perle include sempre un valore affettivo, legato a ricordi ed emozioni, ma è anche un modo per comunicare il proprio essere tramite uno stile personale ed unico.

La collana di perle in particolar modo, rispetto agli altri gioielli, esalta le forme sinuose e sensuali di collo, decolleté, seni, spalle e fianchi.

Collana perle Tahiti 

Un filo di perle interamente realizzato usando perle nere di Tahiti è certamente una rarità molto preziosa.

Più spesso si trovano in commercio dei girocolli con perle nere, proprio perché riuscire a creare un giro di perle è ovviamente più semplice piuttosto che una collana lunga Chanel; ma ovviamente non lo escludo; la lunghezza della collana di perle andrà -in questo caso- di pari passo con l’aumento del suo costo.

Le perle Tahiti in genere si sposano benissimo con carnagioni scure, olivastre o abbronzate, ma offrono anche un’intrigante occasione di contrasto su pelli molto chiare, ancor più se in abbinamento a un abito che richiami una delle sfumature predominanti sulla perla!

Esistono -anche se rare- collane realizzate usando perle Tahiti barocche, che gli conferiscono un appeal davvero unico; vi consiglierei di abbinare questo tipo di collane ad abiti eleganti ma semplici, in quanto già di per sé il gioiello incorpora uno stile personale.

collana perle Tahiti genisi pearls
Rosario classico con perla Tahiti e spinelli

Collana perle di fiume 

Una collana con perle di fiume ha generalmente un prezzo più accessibile rispetto a un filo di perle Akoya o dei Mari del Sud. 

Potremmo dire che la collana di perle di fiume bianche è -ad oggi- la più diffusa ed indossata, ma non esistono solo perle di fiume bianche, le nuances delle perle sono molteplici: una collana perle di fiume rosa -ad esempio- è una perfetta alternativa, giovane e floreale.

Il prezzo ridotto di questa tipologia di perle fa sì che spesso si scelga di realizzare una collana lunga con perle di fiume piuttosto che di mare. 

La collana perle di fiume lunga, modello Chanel, è molto apprezzata anche in piccole dimensioni, ossia non riducendo la lunghezza del filo di perle, ma utilizzando microperle dal diametro ridotto.

collana perle di fiume genisi pearls
Collana torchon con microperle

Tra le molte tipologie di collane e pendenti con perle Genisi Pearls qual è quella più adatta per te? Segui il tuo gusto senza lasciarti condizionare nella scelta, solo così le perle sapranno parlare di te!


Articoli Correlati