Genisi Perl di Majorca

 

Perle di Majorca

Perle di Majorca: l’origine del nome

Il nome “perle di Majorca” o “perle di Maiorca” è stato coniato dall’azienda spagnola che ha sede nell’isola omonima e che le produce fin dal 1890: la Majorica S.A. Dietro questo nome suggestivo si nascondono perle d’imitazione create con un particolare procedimento in uso fin dall’inizio del XX secolo. Forse non sai che prima che venisse adottato questo metodo le perle di imitazione anziché essere rivestite venivano riempite con vari materiali.

Come si creano le perle di Majorca

Il procedimento della creazione delle perle di Majora consiste invece nella ricopertura di sfere, che possono essere di vetro o porcellana, per mezzo di un materiale chiamato “essenza d’Oriente”. L’essenza d’Oriente è una sostanza iridescente,costituita da una sospensione di guanina (microscopici cristalli provenienti dalle membrane di rivestimento delle squame dei pesci) in un liquido organico, solitamente nitrato di cellulosa, che ha funzione indurente.

I prezzi delle perle di Maiorca

La credenza comune che le perle di Majorca abbiano un costo inferiore non è del tutto veritiera. Oggigiorno infatti è possibile acquistare un filo di perle prodotte con tecnica naturale, a prezzi anche inferiori a quelli di un filo di perle di Majorca.

Perle di Majorca e per le di coltura: le differenze

Le differenze tra una perla di Majorca ed una di coltura sono molteplici. Per prima cosale prime sono prodotte da mano umana e come tali seguono i rigidi controlli del processo manifatturiero, mentre le perle di coltura sono prodotti naturali, e sfuggendo al controllo umano, sono soggette a imperfezioni e irregolarità.

Come secondo aspetto una perla di coltura impiega anni a formarsi e solo il 5% delle perle ottenute è costituito da gemme di valore. La fabbricazione di una perla di Majorca, invece, ha una durata di appena qualche settimana. Come ogni prodotto fatto in serie queste ultime non hanno peculiarità e sono perfettamente identiche tra di loro mentre non troveremo mai una perla di coltura uguale ad un’altra. I difetti in questo caso diventano la caratteristica che le rende preziose.

Come distinguere una perla di Majorca da una perla di coltura

Si può distinguere una perla di Majorca da una di coltura anche da occhio nudo e senza essere particolarmente esperti. Si riconoscono dal peso, dalla rotondità perfetta e dal foro. Basta una lente a 10x per notare come in prossimità del foro la pellicola di collanti si sfaldi e venga via dal nucleo.


Articoli Correlati