Genisi Le perle barocche

 

Perle scaramazze

COSA SONO LE PERLE BAROCCHE O SCARAMAZZE? 

Uniche e speciali: le perle scaramazze (o barocche) sono una tipologia di perle dalla caratteristica forma irregolare. Siamo abituati ad associare il concetto di “perla” alla perfetta rotondità e lucentezza, ma le perle barocche sono perfettamente imperfette. In questo caso -come avviene per il Kintsugi giapponese- assistiamo ad un’esaltazione del difetto, come elemento di unicità. Ogni perla scaramazza è diversa dalle altre, è unica ed irriproducibile.

Spesso, proprio a causa delle loro forme irregolari, le perle barocche assumono colorazioni più varie e riflettono la luce in modo ognuna originale; ciò le rende ancora più belle ed eccezionali. Una perla barocca è davvero in grado di incoronare un gioiello di perle unico nel suo genere.

Le perle scaramazze spesso hanno origine nel tessuto muscolare del mollusco piuttosto che nei suoi organi più morbidi come la gonade, dove normalmente si posiziona il nucleo quando si crea una perla coltivata.

Nel caso di perle barocche coltivate infatti i contorni curvi, caratteristici della forma scaramazza, sono talvolta cavi proprio perché in quelle zone la sostanza madreperlacea non si deposita a diretto contatto con il nucleo stesso.

 

PERLE SCARAMAZZE DI FIUME E PERLE BAROCCHE AUSTRALIANE. 

Barocco è un aggettivo che racchiude in sé moltissime forme di perle e le varietà sono infatti molteplici. Esistono infatti -come è possibile immaginare- molte più perle barocche che perle perfettamente rotonde in natura.

Le perle scaramazze più comuni sono perle d’acqua dolce (circa il 90% delle perle barocche), ma esistono anche perle barocche di Tahiti, dei Mari del Sud o Akoya (generalmente note per essere particolarmente rotonde quindi più rare e quindi più preziose). Le perle barocche australiane restano però, ad oggi, le più pregiate e costose, molto rare e ricercate sul mercato.

Esistono ben 14 tipologie di perle barocche o scaramazze:

  1. Pietra;
  2. Semi-barocca;
  3. Pera;
  4. Passo;
  5. Coda di pesce corta;
  6. Nocciola;
  7. Pepita liscia;
  8. Coda di pesce lunga;
  9. Increspata;
  10. Perla lunga;
  11. Pepita;
  12. Pietra grezza;
  13. Roccia;
  14. Doppio masso.

Non tutte sono utilizzate in gioielleria e per la realizzazione di gioielli o collane di perle; alcune vengono maggiormente apprezzate per la loro lucentezza, forma o perlescenza.

PREZZO E VALORE DELLE PERLE BAROCCHE. 

Le perle scaramazze -salvo qualche eccezione- sono mediamente meno costose rispetto alle perle perfettamente rotonde. Nell’identificare il valore di una perla scaramazza la cosa più importante è conoscere il tipo di perla; una perla barocca tahitiana, ad esempio, avrà un prezzo molto più alto rispetto a una perla scaramazza d’acqua dolce.

Possiamo dire che le perle barocche generalmente si classificano al terzo posto, in termini di valore, alle spalle di perle simmetriche e sferiche.

Orecchini di perle scaramazze e collane di perle barocche sono molto apprezzati da donne dal carattere deciso e dal gusto marcato.

Mi piace sempre definire le perle barocche come “caratteri irriverenti” ed “anticonformisti” per natura.

Troppo spesso i gioielli di perle vengono associati unicamente a un concetto di classicità ed eleganza composta, mentre i monili realizzati con questa tipologia di perle imperfette lascia più spazio anche a chi ha maggiormente voglia di osare ed esprimere a pieno il proprio personale stile. Chi ama le perle barocche dimostra di avere personalità e carattere e di amare la natura in tutte le sue forme, anche le più selvagge.

GIOIELLI E COLLANE DI PERLE BAROCCHE 

I fili di perle barocche catturano immediatamente l’attenzione ed esaltano la figura.

Anche un solo ciondolo di perle barocche può fare la differenza montato su una semplice catenina in  oro o argento; l’eleganza e il design moderno si combinando così con la semplicità di una collana a catena.

ORECCHINI CON PERLE SCARAMAZZE 

Un orecchino pendente può aggiungere un tocco di classe e glamour ad ogni abito. Abbinare orecchini con perle scaramazze vuol dire apportare un tocco di originalità e stile sia a un abito elegante che a un abito casual per una situazione chic o street.

Le perle barocche sono perfette per ogni stile, ma soprattutto per rendere davvero TUO ogni outfit.

Le borchie barocche di perle ad esempio possono essere indossate in ogni occasione: a lavoro, con i jeans o una t-shirt, così come ad una serata di gala.

ANELLI E BRACCIALI CON PERLE BAROCCHE 

Avere un anello con perla barocca non è come indossare un anello con gemme preziose,  si raccomanda sempre cura e pulizia se si vogliono preservare intatte tutte le caratteristiche della perla.

Eccoti se vuoi anche qualche consiglio e curiosità in più sulla manutenzione e cura delle tue perle.

È inoltre possibile realizzare anelli Unique con perle barocche su richiesta.

DOVE ACQUISTARE PERLE BAROCCHE ONLINE? 

Sul mio shop www.genisi.com  potrai trovare perle selezionate e certificate ad un prezzo sempre competitivo.

Potrai selezionare tra i filtri la tipologia di perla che stai cercando per trovarla più in fretta, oppure lasciarti trasportare dalle onde e perderti anche tu nel mio mondo di gioielli artigianali. A te la scelta… 

Rotonde, a gocce, sferiche o a bottone… Sono molte le forme che caratterizzano le perle ma niente come la perla barocca sa dare unicità a una gemma che è già di per sé unica.

 

E per finire… un po’ di storia:

PERLE SCARAMAZZE ANTICHE. 

Nel XVI secolo, le perle scaramazze venivano completamente scartate in favore di quelle dalla forma perfettamente sferica , considerate più rare e di maggior pregio. Il fascino per queste perle irregolari si diffuse solo in seguito, dapprima nei paesi fiamminghi e poi nel resto d’Europa. Di questo florido periodo per le perle scaramazze molto è andato perduto ma ancora oggi sono rimasti mirabili esempi di gioielleria come questo pendente di manifattura fiamminga risalente al XVI secolo, ora conservato nella collezione di Christie’s a Ginevra…

Pendente con perla scaramazza del XVI secolo

…o come questo sorprendente oggetto di manifattura anch’esso risalente a quell’epoca e conservato oggi al Victoria and Albert Museum-Londra.

manifattura fiamminga XVII secolo

Dal XVI al XVII secolo, le perle barocche, oltre ad essere largamente utilizzate in gioielleria, diventano veri e propri oggetti da collezione.

Nel XIX e XX secolo era diffusa consuetudine per gli uomini indossare fermacravatte con perle barocche. Le perle scaramazze tornano quindi in auge per un breve periodo nel XX secolo grazie all’Art Nouveau, ma in seguito, con l’avvento delle perle di coltura, il gusto muta nuovamente, e le più ricercate ed apprezzate tornano ad essere le perle  dalla forma  sferica.

Gli anni settanta ed ottanta, furono decenni in cui i prezzi delle perle crebbero notevolmente, e così le perle scaramazze tornano in voga ancora una volta grazie alla loro maggiore accessibilità.

Ancora oggi le perle barocche sono apprezzate per il loro carattere originale e spontaneo, espressione di una natura più autentica e genuina.

Gioiellieri di fama internazionale continuano a trarre ispirazione dalle forme di queste perle per dare vita ad oggetti raffiguranti frutti o animali fantastici. Come ad esempio questo gioiello appartenente alla collezione “Animalier Collection” di Giammaria Buccellati.

Animalier Collection Buccellati 

 

Scopri tutta l’originalità sempre nuova dei modelli Genisi Pearls con perle barocche!


Articoli Correlati